Home Page
 
|Add Url| |Auto &Moto Usate| |Gallery| |Foto & Video| |Eventi| |Wallpaper|


Comunicati Stampa Competizioni


5/26/2012:  CRUGNOLA-FERRARA VINCONO LA SECONDA PROVA DEL CITRO╦N RACING TROPHY ITALIA
 

Genova, 26 maggio 2012

CRUGNOLA-FERRARA VINCONO LA SECONDA PROVA
DEL CITROËN RACING TROPHY ITALIA A GENOVA ARRIVANDO SECONDI ASSOLUTI


Di nuovo una gara avvincente e spettacolare nel Trofeo, nella quale si è vista confermata la notevole competitività di CITROËN DS3 R3 e la qualità dei piloti partecipanti. Ben cinque le vetture che hanno terminato nella top ten assoluta.

Il CITROËN RACING TROPHY ITALIA nella sua seconda prova stagionale, al 28° Rally della Lanterna di Genova, ha nuovamente proposto argomenti importanti. Sono quelli evidenziati sul campo, lungo le nove prove speciali della gara avviata ieri sera con la kermesse spettacolo dentro il palasport della città “della lanterna”.

Sono argomenti soprattutto di valore tecnico, oltre che sportivo, che hanno nuovamente portato ai massimi livelli della gara, non solo della categoria, diversi clienti sportivi alla guida della Citroën DS3 R3, tra i quali è svettato il varesino Andrea Crugnola (Team Borrelli -Turbomark) con una vittoria di forza, conquistata dopo una intera giornata odierna corsa sul filo dei decimi di secondo. Il pilota varesino di Calcinate del Pesce, ha terminato la gara ligure in grande spolvero, aggiudicandosi anche il secondo posto assoluto, suggellato dal miglior tempo nella prova speciale di chiusura.
Ha perciò risollevato in pieno le sorti della sua classifica di Trofeo dopo il ritiro patito alla prima gara del “Conca d’Oro”.

Crugnola aveva avviato la sfida ieri sera al comando, per poi venire rallentato durante la mattina, nel corso della terza prova speciale da una foratura, con la quale aveva perso circa 1’30” e la conseguente leadership. Aveva preso in mano la classifica il veneto Federico Tagliapietra (MRC Sport) ma la sua egemonia è stata subito vanificata da un problema di errata pressione di gomme nel tratto successivo, dovendo così lasciare il testimonio ad Alex Vittalini (Wita Team), il secondo classificato del trofeo 2011, con Tagliapietra quindi secondo e la “new entry” Claudio Gubertini (Ferrari Motors) al terzo posto, tutti racchiusi in un fazzoletto di pochi secondi.

La classifica non è mai stata al sicuro per nessuno: ripreso il ritmo, Crugnola ha iniziato a scalare posizioni con un ritmo impresso alla gara decisamente elevato: dalla settima posizione in cui era scivolato, facendo segnare riscontri cronometrici spesso al fianco delle più potenti World Rally Car e Super 2000 a trazione integrale, il varesino con la settima prova speciale - dove ha siglato il secondo tempo assoluto – è tornato al comando ai danni di Vittalini per tenerlo sino allo sventolare della bandiera a scacchi, meritandosi i più ampi complimenti dagli appassionati agli addetti ai lavori ed anche dai colleghi stessi.

La seconda posizione l’ha fatta sua Vittalini, il quale è riuscito a contenere il veloce rush finale del toscano Rudy Michelini (BP Racing), in difficoltà nella prima parte di gara per il surriscaldamento dei freni. Il pilota di Pescia è riuscito a rimanere al comando della classifica provvisoria del Trofeo mentre al quarto posto in gara è giunto il piemontese Omar Bouvier (Papini Auto & Sport), anche lui alla prima esperienza in Citroën e risalito bene dopo una prima fase del rally passata a cercare il giusto feeling con la vettura.

Ritmo elevato ed anche una punta di suspense, per la gara, dato che le mutevoli condizioni meteorologiche non hanno permesso a molti di operare la giusta strategia di gomme. Ne ha fatte le spese, tra gli altri, lo stesso Tagliapietra, giunto poi quinto con soli 5”7 davanti a Gubertini, seguito a debita distanza poi da Alessandro Re (TamAuto) e Gabriele Cogni (BP Racing). Più staccati seguono il livornese Strambi (Delta Rally), Paolo Vagli (GMA Racing), oltre a Davide Caldart (Emmepi Racing), autore di una “toccata” durante le prime battute odierne.

Le Citroën DS3 R3 del Trofeo hanno confermato l’elevato livello qualitativo del mezzo che Citroen ha messo a disposizione dei propri clienti sportivi. Per tutta la gara in diversi trofeisti hanno occupato posizioni nella top ten spesso confrontandosi ad armi pari con categorie superiori. Il rally ha permesso di dimostrare l’affidabilità di Citroën DS3 R3, con 11 trofeisti su 12 che concludono le 9 prove speciali, l’unico ritiro è dovuto ad un’uscita di strada.

La terza prova del CITROËN RACING TROPHY ITALIA sarà il 32° Rally del Casentino, a Bibbiena (Arezzo), valido anche per la serie internazionale IRCup, in programma per il 13 e 14 luglio.

CLASSIFICA DI GARA: 1. Crugnola-Ferrara in 1.41’09”5; 2. Vittalini-Tavecchio a 1’19”2; 3. Michelini-Bioletti a 1’43”3; 4. Bouvier-Guzzi a 1’55”4; 5. Tagliapietra-Budoia a 2’01”8; 6. Gubertini-Zortea a 2’07”5; 7. Re-Berutti a 2’25”7; 8. Cogni-Mazzetti a 2’42”7; 9. Strambi-Niccolai a 6’31”2; 10.Vagli-Mangili a 6’44”5; 11. Caldart-Palitta a 15’02”9.

I PARTNER

I partner del CITROËN RACING TROPHY ITALIA 2012 sono Total, Pirelli, Citroën Finanziaria, Identicar, la rete dei Concessionari Citroën Italia.



Home Page   Torna Indietro




ę www.Motorimania.it, All Rights Reserved - Disclaimer

Federico Belmessieri