Home Page
 
|Add Url| |Auto &Moto Usate| |Gallery| |Foto & Video| |Eventi| |Wallpaper|


Comunicati Stampa Competizioni


5/23/2012:  IL C.I.V.M. SBARCA IN FRIULI PER IL QUARTO ROUND
 

Il Campionato Italiano Velocità Montagna arriva alla 43^ Verzegnis – Sella Chianzutan all’insegna dell’incertezza con quattro vincitori di gara avvicendati al successo nelle sei disputate. Alternanze anche in testa ai gruppi, mentre continuano ad arrivare le novità.

 Verzegnis (UD), 23 maggio 2012. Il Campionato Italiano Velocità Montagna sembra proprio aver trasformato le difficoltà in opportunità. Infatti, la massima serie tricolore della Commissione Sportiva Automobilistica Italiana delle salite, in questo inizio stagione per il particolare e difficile periodo, ha tratto grande energia dalla mancanza di una forza predominante in campo e quindi, la possibilità per diversi pretendenti al successo di esprimersi in ottimi “acuti” a seconda delle mutevoli condizioni di gara.

La 43^ Verzegnis – Sella Chianzutan sarà il quarto appuntamento del tricolore, come gli altri finora disputati, due gare anche per la corsa carnica organizzata dalla Scuderia Friuli, che vanta numerose validità per il FIA International Hill Climb Challenge, Fia European Hill Climb Cup, Campionato Austriaco, Campionato Triveneto e Campionato Friuli Venezia Giulia. Il ricco programma della tre giorni carnica si aprirà venerdì 25 maggio con le verifiche a Verzegnis dalle 12.00 alle 18.30. Sabato 26, dalle 9.30, i concorrenti potranno effettuare due salite di prove cronometrate al volante delle vetture da gara, sui 5,640 metri che dalle porte di Verzegnis in località Ponte Landaia a 500 metri d’altitudine, conducono fino alla Sella Chianzutan, a quota 896 metri, coprendo una pendenza media del 7,2%. Domenica 27 maggio alle 9.30 scatterà gara 1, a cui seguirà gara 2.

Per la rincorsa al successo finale ed ai punti decisivi per la classifica assoluta di C.I.V.M., le lotte saranno senz’altro tra le vetture delle categorie regine. Tra le monoposto del gruppo E2/M torna in gara il plurititolato Simone Faggioli, reduce dalla quarta vittoria in campo europeo al volante della Osella FA 30 Zytek, con la quale il fiorentino della Best Lap ha vinto la Coppa Nissena, portandosi immediatamente al terzo posto nel tricolore, toccherà all’intraprendente alfiere Vimotorsport trentino Christian Merli con l’agile ma certamente meno potente Radical Prosport di gruppo E2/B da 1600 cc, difendere la leadership assoluta e di gruppo, ma tra i due incombe sempre più il deciso sardo dell’Ateneo Omar Magliona in testa al gruppo CN con tre successi consecutivi, ben assecondato dalla nuova Osella PA 21/S Honda EVO, tallonato comunque dal calabrese Rosario Iaquinta sulla PA 21/S – New Media e dal giovane trapanese della Catania Corse Francesco Conticelli, che tornerà sulla sua PA 21/S EVO, con il motore rivisitato dopo le noie patite ad Erice. Proprio tra le monoposto da 3000 cc di cilindrata la concorrenza a Verzegnis non manca, altre due sono le FA 30 Zytek di casa Osella per il pisano Michele Camarlinghi ed il mantovano Tiziano Ferrais, poi la Lola Zytek dell’inossidabile pistoiese Franco Cinelli, che su un tracciato che ben conosce andrà senz’altro a caccia di punti tricolori pesanti. Dal campionato Austriaco arriva Hubet Galli con la dDallara F. Iny e seconda esperienza in CIVM 2012 per Marietto Nalon con la Leyton House, ora nella sua gara di casa. In classe 2000 il giovane ragusano Samuele Cassibba cercherà nuovi punti per il gruppo dove è al comando con la F.Master - Catania Corse, poi per l’under di cui detiene il Trofeo 2011. Nella stessa classe anche il trentino Gino Pedrotti, sempre più in confidenza con la F. Master curata dal Team Fattorini ed arriverà in Friuli anche il sardo compagno di squadra Sergio Farris su vettura uguale. A contrastare Merli in gruppo E2/B, dove è molto nutrita la presenza straniera, ci saranno tra gli altri l’esperto ragusano Giovanni Cassibba, sempre più vicino all’intesa con la Picchio P4 turbo, rientro del trapanese Vincenzo Conticelli su Osella PA 30 Zytek, dopo la pausa della Nissena, mentre continuerà il proficuo apprendistato del 21enne orvietano Michele Fattorini al volante della potente Radical SR8 con due motori da 1500 cc ciascuno. Il ragusano Francesco Corallo torna in campo anche a Verzegnis con l’Osella PA 20/S BMW, sulla versione PA 21/S Honda 2000 sarà l’emiliano Franco Manzoni. In classe 1600 il trentino Adolfo Bottura, il potentino Achille Lombardi daranno fondo al potenziale delle loro Radical su un tracciato che conoscono. In gruppo GT si profila un duello tra il trevigiano della Rubicone Corse Antonio Forato, che tornerà sulla Porsche 911 Gt Cup per contenere l’avvicinamento del siracusano Ignazio Cannavò, sempre più in sintonia con la Ferrari F430 dell’Autosport Abruzzo. Almeno quattro i pretendenti al successo ed al pieno di punti in gruppo E1, ad iniziare dal neo entrato e subito vincente partenopeo Piero Nappi, che conterà sulla generosità dei cavalli della sua Ferrari 550, per accorciare le distanze dal leader attuale, il teramano della AB Motorsport Marco Gramenzi vincitore ad Erice con l’Alfa 155 V6, seguito da vicino dal vincitore della Vittorio Veneto, il bolognese dell’Ateneo Fulvio Giuliani consapevole che la sua sviluppata Lancia delta EVO può esprimersi molto bene sul tracciato friulano. Ma ha un credito con la buona sorte il teramano Roberto Di Giuseppe, che torna con il motore della sua Alfa 155 GTA appena rivisitato dopo il guasto di Erice. Classe oltre 3000 anche per la Lamborghini Gallardo – Mik Corse affidata all’ascolano Alessandro Gabrielli. Ma nella classe regina si registra un’ulteriore new entry, l’esperto ascolano Amedeo Pancotti esordirà con una BMW M5. In classe 2000 arriva il campano Sandro Acunzo che debutterà con una Renault New Clio appena preparata da Moreno & Sambuco. Continuano il loro proficuo cammino il veneto Luca Gaetani con la Citroen C2 in classe 1600 ed il trapanese di Milano Antonino Oddo su Peugeot 106 in classe 1400. In gruppo A il napoletano Luigi Sambuco dovrà difendere la vetta con la Mitsubishi Lancer EVO – Global Rally, contro la rimonta che senz’altro tenterà l’altoatesino della scuderia Mendola Rudi Bicciato, che ha saltato due appuntamenti perché impegnato anche nella serie FIA con la Mitsubishi Lancer ed a Verzegnis cercherà punti utili per entrambe. Guadagnare punti sarà impegnativo per il catanese della Scuderia Etna Salvatore D’Amico con la Renault New Clio, soprattutto perché in una classe affollata dovrà misurarsi anche con avversari come il veneto “Romy”, l’abruzzese Serafino Ghizzoni o il triestino Paolo Parlato, tutti sulle Honda Civic Type-R. In gruppo N attesa per l’esordio della Mitsubsihi Lancer EVO che l’udinese alfiere della Scuderia Friuli Michele Buiatti terrà a battesimo nella gara di casa e con la quale mira a contrastare il domino finora completo del sempre verde trevigiano Lino Vardanega, sulla Versione EVO X della Mitsubishi. Non sarà un duello ma una sfida a cui si aggiungeranno tra gli altri il toscano Lorenzo Mercati ed il trentino Maurizio Pioner, anche loro sulle turbo 4x4 giapponesi. In classe 2000 pieno di avversari per il pugliese della Fasano Corse Oronzo Montanaro sulla Honda Civic Type-R curata da Ciarcelluti, che spera di essersi lasciato alle spalle le noie di inizio campionato, ma che dovrà lottare con una concorrenza numerosa ed agguerrita nazionale e straniera, tra cui il calabrese Luigi Malizia anche lui su Honda Civic – Peperoncino Motorsport, desideroso di riscattarsi dalla sfortuna di Erice, oppure l’esperto Gino Buiatti ora al volante della Honda finora usata dal figlio Michele. L’alto numero di concorrenti in classe 1600 renderà impegnativo ma appassionate la caccia ai punti per il leader piemontese Giovanni Regis su Peugeot 106, del giovane salernitano Cosimo Rea su Citroen Saxo VTS e l’apprendistato per Stefano Silvestrelli su Suzuki Swift, mentre sulla Honda Civic che ben conosce si schiererà al via il trentino Diego Degasperi, gemella di quella del sempre temibile Gianni Marchiol. Cresce l’interesse verso il gruppo Racing Start, dove al bergamasco Mario Tacchini in gara con la Fiat Punto Sporting per difendere la leadership, all’abruzzese Roberto Chiavaroli, inseguitore più diretto con la MINI Cooper S ed al salernitano dell’ACN Forze di Polizia Gianni Loffredo, che ha esordito sulla Opel Corsa OPC con vittoria a Caltanissetta, si aggiunge la giovane pilota di casa Elena Croce, già conoscitrice del gruppo dove torna con la Renault Clio RS.

 

Classifica di C.I.V.M. dopo 3 appuntamenti: Gruppo Racing Start: 1. Tacchini, p. 37; 2. Chiavaroli, 28,5; 3. Loffredo, 13,5 - Gruppo N: 1. Vardanega, p. 45 ; 2. Montanaro, 21; 3. Regis, 18; - Gruppo A: 1. Sambuco, p. 30; 2. D’Amico, 24; 3. Bicciato, 15. - Gruppo E1: 1. Gramenzi, 38; 2. Giuliani, 33; 3. Amato, 21. – Gruppo E1 Superstars: 1. Antonicelli, 15 - Gruppo GT: 1. Forato, 30; 2. Cannavò, 27 - Gruppo CN: 1. Magliona, p. 45; 2. Iaquinta, 23; 3. Sivori, 10 - Gruppo E2/B: 1. Merli, p. 45; 2. Cubeda, 23; 3. Moratelli, 18; - Gruppo E2/M: 1. Cassibba S. 22; 2. Pedrotti, 21,5; 3. Maccarrone, 18. - Assoluta C.I.V.M.: 1. Merli, p. 35; 2. Magliona, 25,5; 3. Faggioli, 16; 4. Forato, Iaquinta e Cubeda, 12.

 

Calendario Campionato Italiano Velocità Montagna 2012: 15 aprile, 40^ Vittorio Veneto Cansiglio;29 aprile, 55^ Monte Erice; 6 maggio 58^ Coppa Nissena; 27 maggio 43^ Verzegnis – Sella Chianzutan; 10 giugno 55^ Coppa Selva di Fasano; 17 giugno 40^ Pieve Santo Stefano – Passo dello Spino; 1 luglio 62^ Trento – Bondone; 8 luglio 51^ Rieti – Terminillo 48^ Coppa Bruno Carotti; 22 luglio 51^ Coppa Paolino Teodori; 26 agosto 47° Trofeo Luigi Fagioli, Gubbio Madonna della Cima; 9 settembre 14^ Cronoscalata del Reventino; 7 ottobre 28^ Iglesias – Monte S. Angelo.

 



Home Page   Torna Indietro




© www.Motorimania.it, All Rights Reserved - Disclaimer

Federico Belmessieri